Pratica sportiva e Bioenergetica, un connubio perfetto per mantenere o migliore la performance e non solo

Lo sportivo è prima di tutto un essere umano e in quanto tale riporta nella disciplina sportiva che pratica tutto se stesso ovvero il proprio carattere, la propria personalità e con essi, involontariamente, anche i propri disagi e le proprie difficoltà che interessano  i diversi contesti della sua vita.

Se una persona è ansiosa, allora è probabile che sarà anche un atleta ansioso, se è insicura potrà tentennare durante una gara ecc.

Una buona prestazione sportiva non è data solo da un’accurata preparazione atletica e tecnica: ad influire è anche la preparazione mentale che gioca un ruolo importante nel potenziare le abilità dell’atleta.

Durante una competizione i fattori psicologici, tra cui le emozioni, la motivazione, l’autostima, la concentrazione o la capacità di gestire l’ansia, possono condizionarne i risultati.

Nella bioenergetica, così come nello sport il corpo assume una posizione centrale in termini energetici, di contrazioni muscolari e tensioni.

A causa di stress relazionali o ambientali può accadere infatti che si instaurino nel corpo dei blocchi articolari e muscolari e una riduzione del flusso energetico che riducono la flessibilità e la morbidezza nel movimento creando delle rigidità nel corpo.

L’irrigidimento del corpo, che si ripercuote anche sulla respirazione, è una modalità di risposta inconsapevole utilizzata come difesa da situazioni di disagio in cui si affrontano emozioni intense e profonde per proteggersi dalla sofferenza, dal dolore e da tutti quei vissuti emotivi che minano la nostra stabilità e sicurezza.

L’obiettivo della Bioenergetica è dunque quello di ridare lentamente vita al corpo ristabilendo l’energia ed un movimento fluido attraverso lo scioglimento dei blocchi psicoemotivi che non permettono all’atleta di esprimere al massimo il proprio potenziale.

Il lavoro sul corpo di scioglimento delle tensioni non può prescindere da un lavoro psicologico che permette di elaborare le emozioni non espresse e trattenute, concausa dell’irrigidimento fisico.

Soltanto in questo modo l’atleta può raggiungere la miglior prestazione possibile qualunque sia lo sport che pratica. Si deve cioè realizzare una piena integrazione tra corpo e mente per poter raggiungere la massima espressività.

La paura, la rabbia, la frustrazione così come lo stress, minano le performance atletiche e la Bioenergetica, attraverso anche un’elaborazione verbale dei vissuti unitamente ad esercizi specifici, aiuta l’atleta a centrarsi su se stesso e a non perdere il controllo della situazione.

Si tratta quindi di un’allenamento psicologico oltre a quello atletico, che comprende tecniche corporee che solamente uno psicologo formato in tale materia può utilizzare per aiutare l’atleta a gestire i propri stati emotivi attraverso il proprio corpo.

Per soddisfare le proprie ambizioni e raggiungere i propri traguardi in maniera sana, ad una crescita fisica deve seguire di pari passo nell’atleta una crescita personale a livello psicologico.

Dott.ssa Eleonora Cittadino, Psicologa

Ordine Psicologi Toscana n. 7506

Psicologa Clinica e della Salute, esperta in tecniche di rilassamento e consapevolezza. Allieva Scuola di Specializzazione in Psicoterapia ad approccio Umanistico e Bioenergetico | Pistoia

338 4251947 – eleonora.cittadino@tin.it

Centro Kairos | Porcari – Via Pacini, 6

Centro Medico D33| Lucca – Via Salicchi, 978 – S. Marco

 

Presso il Centro Kairos è possibile effettuare percorsi specifici per sportivi che prevedono l’utilizzo della Bioenergetica e del Training Autogeno unitamente al lavoro psicologico con i seguenti obiettivi:

  • normalizzazione dei livelli di ansia, depressione e stress;
  • rilassamento muscolare;
  • miglioramento dell’attenzione e della concentrazione;
  • elaborazione vissuti emotivi;
  • aumento della soglia aerobica;
  • diminuzione del tempo di recupero sotto sforzo;
  • normalizzazione attività cardiaca;
  • riduzione degli infortuni;
  • incremento dei livelli di energia, di vitalità e benessere percepito;
  • miglioramenti nelle performance sportive.

 


E’ vietata la copia e riproduzione anche parziale dell’articolo. E’ ammessa la condivisione purché riporti la fonte e l’autore.


 

Per non perdere i prossimi articoli puoi iscriverti alla newsletter oppure cliccare mi piace sulla pagina Facebook 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...