Strategie Mindfulness per affrontare al meglio la vita

(Immagine dal Web)
Il cambiamento inizia accettando le proprie imperfezioni e rifocalizzando la propria attenzione.
Per far ciò per prima cosa bisogna iniziare con il non cadere nelle stesse vecchie e abituali trappole mentali che ci hanno tenuto bloccati in passato come ad esempio pensieri del tipo “ho fallito un’altra volta..”, fissare degli obiettivi per noi stessi e creare dei piani per poterli raggiungere; questo è il fondamento per coltivare la speranza che rappresenta il nostro più grande antidepressivo.
Ecco i tre step per affrontare al meglio la vita di tutti i giorni:
  1. aspettatevi di smarrirvi: questo è un dato di fatto che generalmente rifiutiamo. Può accadere spesso di allontanarsi dagli obiettivi che ci si è posti. Magari ci proponiamo di esercitarci e invece ci ammaliamo oppure abbiamo fissato un percorso di meditazione, ma la nostra mente si fa prendere dagli impegni quotidiani e i giorni passano senza averla praticata. Insomma per un motivo o per l’altro può accadere di smarrirsi, va messo in conto e accettato. Ora passa allo step successivo;
  2. non giudicare: smarrirsi non è una cosa buona o cattiva, ma un fatto naturale che può capitare a chiunque stia cercando di cambiare. Semplicemente riconosci di esserti “smarrito” e dove, così da farne memoria e rendertene conto prima la prossima volta. Se i giudizi sorgono, del tipo “non riesco mai a fare questo o quello a cui avevo pensato”, semplicemente notalo così come ti sei accorto di esserti “smarrito” e passa allo step successivo;
  3. rimetti a fuoco: con gentilezza riporta te stesso ai piani che ti sei stabilito oppure verifica se necessitano di qualche revisione.

E ‘importante, come pratica, mantenere un cuore aperto verso se stessi. Non sarà sempre tutto perfetto, quindi la domanda è: possiamo accettare la realtà delle nostre imperfezioni? Se sei perfetto, non sei umano, a meno che tu riformuli dicendo che sei perfetto con le tue imperfezioni.
Riuscire a fare un cambiamento non è una questione di fortuna, ma di avere una buona strategia, dunque essere gentile e compassionevole con te stesso quando ti allontani dagli obiettivi posti riportandoti dolcemente a fuoco sui piani prefissati.
Dott.ssa Eleonora Cittadino|Psicologa
3338 4251947 eleonora.cittadino@tin.it

Fonte
Elisha Goldstein – Mindfulness and Psychotherapy

E’ vietata la copia e riproduzione anche parziale dell’articolo. E’ ammessa la condivisione purché riporti la fonte e l’autore.

#cambiamento #strategie #mindfulness

(Immagine dal Web)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...